Il Festival

“Oggi come non mai le donne sono capaci di idee rivoluzionarie, di prospettive creative, di punti di vista originali: senza di loro nessun cambiamento di rotta sarà possibile.
Le donne non chiedono di partecipare al mondo così com’è ma aspirano a essere parte attiva nel riformarlo e nel ricondurre il tempo della collettività al centro di esso.

Serena Dandini

Generazioni diverse di scienziate, politiche, economiste, imprenditrici, attiviste, scrittrici, artiste e ambientaliste si incontrano a L’Eredità delle Donne, il festival dedicato all’empowerment femminile che vuole raccontare la contemporaneità attraverso le sue protagoniste, per riscoprire il ruolo che le donne hanno avuto e continuano ad avere nei diversi campi del sapere e della società, e contribuire così al progresso e all’eredità che lasceremo alle generazioni future.

Incontri tematici, serate teatrali, dialoghi letterari che coinvolgono personalità di generazioni e provenienze diverse e spaziano attraverso i generi intrecciando cultura alta e popolare, una tre giorni densa di eventi dal 22 al 24 novembre 2024, dal vivo a Firenze e online sul sito e sui social di #EDD2024.

«Nella vita nulla va temuto bensì compreso. E se vi è un momento per comprendere, ha aggiunto, quel momento è ora: comprendere di più per temere di meno» ha detto Marie Curie, in una delle sue frasi più celebri. Quest’anno ricorrono i 90 anni dalla scomparsa di questa straordinaria figura di donna e di scienziata.

E quest’anno abbiamo voluto dare a L’Eredità delle Donne il titolo “Future”: Future sono le donne che verranno e Future, letto all’inglese, è l’avvenire nelle loro mani, al quale, quasi in controtendenza, guardiamo con fiducia.

In un mondo in febbrile e angosciante trasformazione, la settima edizione di L’Eredità delle Donne mette il contributo e le competenze femminili al servizio di un futuro positivo e propositivo, indicando valori e pratiche che permettano di costruire visioni e società future più giuste, più pacifiche, più inclusive. Oggi come non mai le donne sono capaci di idee rivoluzionarie, di prospettive creative, di punti di vista originali: senza di loro nessun cambiamento di rotta sarà possibile. Le donne non chiedono di partecipare al mondo così com’è ma aspirano a essere parte attiva nel riformarlo e nel ricondurre il tempo della collettività al centro di esso.

L’Eredità delle Donne è un progetto di Elastica con la direzione artistica di Serena Dandini, partner fondatore Gucci, con la co-promozione del Comune di Firenze e la partecipazione di Manifattura Tabacchi, sede principale del festival.

Il festival è dedicato ad Anna Maria Luisa de’ Medici, nota come l’Elettrice Palatina, la prima ‘Madre della Patria’ e Madre della Cultura Italiana ed europea ante litteram. Grazie al suo generoso contributo, è stato possibile mantenere integro l’intero patrimonio culturale e artistico della città di Firenze, rendendola lo scrigno mondiale che tutti conosciamo.