Non è sangue è gioco

“Non è sangue è gioco” – PERFORMANCE TRAGICOMICA di e con Donatella Mei e Carolina Ielardi.

Lo spettacolo nasce dal desiderio di far conoscere e riconoscere Dora Maar e Camille Claudel non come semplici amanti di Rodin e Picasso, ma come due artiste di grande talento.

“Non è sangue è gioco” è stato pensato volutamente tragicomico per alleggerire un tema che ci sta a cuore e che troviamo molto attuale, quello della difficoltà per le donne di dedicarsi alla realizzazione della propria arte.

Spettacolo multimediale sul conflitto tra l’arte e i sentimenti nel mondo femminile e in particolare quello di Dora Maar e Camille Claudel, due artiste di grandissimo valore ancora oggi poco conosciute poiché offuscate da una società che ha dato finora poco spazio alle donne. Camille e Dora, entrambe legate sentimentalmente ad artisti di fama internazionale, Rodin e Picasso, anche se probabilmente grazie a questi incontri conquistarono una certa visibilità, finirono per esserne distrutte.

SINOSSI
Il guanto bianco di Dora Maar/Donatella Mei si colora di sangue mentre gioca col coltello tra le dita; lo scalpello di Camille Claudel/Carolina Ielardi batte; la presenza viva di una insegnante sui generis coinvolge il pubblico sul tema del conflitto femminile tra arte e sentimenti. Le proiezioni video mostrano al pubblico le opere e la vita delle due artiste.

Informazioni

Evento organizzato da: Associazione culturale Il bello e il cattivo tempo
Informazioni per il pubblico: prenotazione obbligatoria: E-mail: ielardiartwork@gmail.com Cell: Donatella: 339 3896029 Carolina: 3467490920
Ingresso: A offerta libera
Destinatari: Per tutti