Muoviamo le montagne di Charlotte Perkins Gilman: femminismo e utopia.

Muoviamo le montagne: femminismo e utopia.
Charlotte Perkins Gilman (1860-1935) è definita la femminista più originale che gli Stati Uniti abbiano mai avuto. Autodidatta, il suo pensiero è lungimirante, originale e ancora attualissimo.
Conosciuta per La carta da parati gialla (1890) e la trilogia Terra di lei (1911-1916), abbiamo portato in Italia il primo testo della trilogia, Muoviamo le montagne (1911), il racconto di un’utopia femminista, che uscirà il 6 ottobre con prefazione di Eleonora Federici.
John, dopo una spedizione in Tibet di trent’anni, viene ritrovato dalla sorella Nelly, che lo riporta in un mondo del tutto cambiato. In questa nuova America, le donne si sono “risvegliate” e hanno preso le redini. Dalle norme sociali all’economia e ai mezzi di trasporto ecologici, dalla religione all’educazione della prole, basata sulla parità tra i sessi, il libro ripercorre il viaggio di un uomo in un universo utopico, femminista, ecologico. La lungimiranza di Gilman nel leggere e interpretare la maternità come una scelta e non un obbligo, e il sogno di una divisione equa tra uomo e donna delle incombenze familiari, tocca, ancora oggi, degli aspetti caldi del dibattito contemporaneo.
Fondata a marzo 2021 da 4 donne, Le plurali è una nuova casa editrice femminista e indipendente. La linea editoriale, che spazia tra nuove scrittrici e autrici del passato, ha come obiettivo quello di dare un contributo al dibattito femminista e di proporre il punto di vista delle donne.

Informazioni

Evento organizzato da: Le plurali editrice
Informazioni per il pubblico: Evento a ingresso gratuito fino ad esaurimento posti su prenotazione inviando una mail a info@lepluralieditrice.net entro le ore 12 del giorno dell'evento [la capienza ad oggi è stimata in un massimo di 25 pax]. Durante l'evento saranno offerti ai partecipanti i biscottini Bisbibì di Mirty Quibibì (personalizzati per l'occasione e confezionati singolarmente) e sarà possibile acquistare i libri de le plurali editrice.
Ingresso: Gratuito
Destinatari: Per tutti