Le donne di Firenze capitale (dal 1865 al 1871)

Letture scenice ispirate all’Antologia “Accadeva in Firenze Capitale. Racconti storici dal 1865 al 1871” a cura di Cristina Gatti, Nicoletta Manetti, Caterina Perrone, Antonella Cipriani.
Tra il 1865 e il 1871 Firenze si veste a festa. Incredula e diffidente, come una reginetta già stufa prima di cominciare la festa, si appresta ad accogliere in pompa magna i Piemontesi, come nuova Capitale. Dietro le quinte, ma nemmeno tanto, anche in questa occasione le vere burattinaie sono le donne. Nei salotti organizzati dalle signore, tra un rosolio e un biscottino si fiutano scandali, si intrecciano rapporti che a volte decidono le sorti politiche. La capitale nuova arriva a dividersi per un’estrosità eccessiva da parte di Marie Laetitia Wyse Bonaparte Studholmine Rattazzi nei confronti dell’altra dama, Emilia Peruzzi, di ben altro riserbo. Due contendenti, tanto diverse nei modi, ma accomunate dall’impegno politico e dall’interesse per la cultura e l’arte.
Molte anche le forestiere, come Anja Dostoevskij, la giovane moglie dello scrittore che per otto mesi sostenne, è proprio il caso di dirlo, il marito, cagionevole, in ritardo nell’invio dell’ultimo capitolo de “L’idiota”. La serva Caterina, durante la serata dei fochi di San Giovanni, spettegola con un’amica di quei datori di lavoro così strambi, quei “Dosteschi” o come diavolo si chiamano.
Donne diverse, per origini e cultura, che si muovono e animano la giovane ed effimera capitale Firenze.

Informazioni

Evento organizzato da: Gruppo Scrittori Firenze
Informazioni per il pubblico: Ingresso libero. Per info: eventi.gsf@gmail.com
Ingresso: Gratuito
Destinatari: Per tutti