I volti delle donne

Venerdì 22 ottobre 

ore 18.00 – 19.00 Muoviamo le montagne: femminismo e utopia.
Presentazione del romanzo “Muoviamo le montagne” di Charlotte Perkins Gilman a cura di Le Plurali editrice

Conducono la presentazione: Beatrice Gnassi, co-fondatrice de Le Plurali Editrice e traduttrice del testo, e Eleonora Federici, professoressa associata dell’Università di Ferrara e autrice della prefazione (eventuale terza ospite da definire). Introduzione del testo e dibattito sui temi principali, legati all’utopia femminista e letture di estratti significativi, eventuali Q&A con il pubblico – durata circa 45 minuti. Allestimento di un corner all’interno dello spazio FAF con i libri de le plurali e i gadget per la vendita al pubblico con i nostri libri e gadget per la vendita. Prima e dopo la presentazione, saranno offerti al pubblico i Bisbibì, i biscottini personalizzabili di Mirty Quibibì, confezionati singolarmente. Mirty Quibibì allestirà un corner con in vendita il suo libro e i suoi quaderni. Intervento di Chiarastella Foschini, giornalista della Repubblica.

Prenotazione per la partecipazione gratuita tramite mail a info@lepluralieditrice.net con termine di invio entro il 17 ottobre (domenica) [Capienza garantita dallo spazio è di 35 pax]

19-19.30 Uomini che parlano di donne – Letture interpretate dallo scrittore Matthew Licht “Lady McDeath”

Marta Bolognesi, nata nel 1993 e cresciuta a Firenze, studia Psicologia e lavora come educatrice d’Infanzia. È anche Naturopata e ha sempre nutrito un forte interesse per l’alchimia come percorso di crescita personale, specializzandosi come terapeuta in medicina spagirica. Ha pubblicato a Marzo 2021 il suo primo libro “Il cangiante mondo di Elia”, edito dalla Nepturanus Editore, orientando così la sua ricerca personale nel rendere accessibili contenuti esoterici al mondo dei bambini.

Il libro. Elia è proprio un bambino coraggioso, ma tante domande lo rendono inquieto. “Perché devo rispettare le regole?”, “Come faccio a distinguere cosa è giusto da cosa è sbagliato?” sono solo alcune. Fortunatamente sette personaggi lo attendono, nell’universo appena sopra il tetto di casa sua, per guidarlo nell’avventura che gli porterà nuova consapevolezza e voglia di vivere. Sarà un viaggio fuori e dentro di sé, alla scoperta di un mondo cangiante di risposte e possibilità! “È attraverso di te che tutto l’universo si esprime. Capire ciò che piace a te, e a te solo, permette all’anima del mondo di pulsare”. Età di lettura: da 7 anni.

Evento gratuito

19:30 Aperitivo al femminile con presentazione del libro Marta Bolognese “Il cangiante mondo di Elia”

20-21 Letturificio Le Escluse: alla riscoperta delle scrittrici italiane dimenticate

Le Escluse è la rubrica di Letturificio dedicata alla riscoperta delle scrittrici italiane, dell’Ottocento e Novecento, spesso dimenticate. La nostra letteratura sembra essere un quadro incompleto in cui, accanto a nomi di scrittori straordinari, mancano quelli di scrittrici altrettanto capaci. Lotte e conquiste di donne che non vengono raccontate. Vite e libri che meritano di essere conosciuti per comprendere una storia che non può essere narrata da un solo punto di vista, per essere completa. Riprendendo l’idea della nostra rubrica online, vogliamo raccontare dal vivo, per la prima volta, la storia di queste donne (Amalia Guglielminetti, Sibilla Aleramo, Ada Negri…), il loro percorso letterario e soprattutto dar voce ai loro scritti.

Sabato 23 Ottobre : Mille sfumature d’arte

10:30/12:30 Workshop Inchiostri Naturali di Auria Bohn

evento a pagamento su prenotazione max 8 persone

Esposizione d’Arte

Inchiostri naturali di Auria Bohn con presentazione della storica d’arte Giulia Spissu

16.30 Arie d’opera.

La Soprano Sabrina Ciavattini , proporrà alcuni pezzi musicali tratti dalle opere liriche piu conosciute. Evento gratuito a offerta libera.

17.30 STOP MAKING SENSE. Acts of nonsense

Performance di Arte Partecipata della durata di 60 minuti, di Katia Giuliani

Il vuoto di senso è una malattia che dilaga incontrollabile nella nostra società. Ogni volta che abbiamo a che fare con un accadimento, ci perdiamo nel cercare giustificazioni, contenuti, principi; desideriamo restare attaccati a ciò che per noi ha valore e soffriamo quando l’inevitabile processo di cambiamento della vita ce ne separa. Stop Making Sense è un tentativo di guarigione a questa patologia, un appello che l’artista rivolge a se stessa, un auto invito allo stato di presenza tradotto in una successione di atti senza senso, senza un motivo, senza un perché, senza uno scopo, a parte quello dove non vi è nulla da raggiungere o da realizzare.

La produzione artistica di Katia Giuliani nasce da un’indagine sulle relazioni, sui condizionamenti e sui modelli di riferimento comportamentali della società contemporanea, produzione che ad oggi si sviluppa in una esplorazione sempre più intima e personale. Libertà, amore, limite, presenza, legame, connessione, rito, sono i concetti più ricorrenti della sua ricerca che volge al superamento delle barriere della mente e che esplora attraverso pratiche esperenziali per mezzo di media quali performance, installazione, happening e arte pubblica. Vive e lavora a Firenze (Italia). www.katiagiuliani.it

Evento gratuito offerta libera.

19“La danza, una storia a sé”

ELLA: performance di teatrodanza di e con Francesca Stampone e Elisa Saveri. Evento gratuito offerta libera.

Una danzatrice e una cantante si intersecano e tessono insieme atmosfere oniriche raccontando visoni del femminile intense, terrene e altresi rarefatte.

20-21.30 Danza Della Dea ® e Gestalt Tipologia

Laboratorio

Target: Donne
Durata: 1h30
Modalità di partecipazione:
A offerta libera

La Gestalt a orientamento fenomenologico esistenziale è un approccio secondo cui il prendersi cura di sé è legato al rendere manifesto il proprio mondo interno attraverso l’espressione del proprio sentire così com’è qui e ora, in armonia tra le parti che ci abitano. Danza Della Dea® è un sistema a cui amo fare riferimento come mediatore espressivo della nostra verità. Si tratta di un sistema integrato di tecniche per il benessere della donna centrato sulla danza del ventre nel suo linguaggio arcaico ed archetipico ideato da Giulia Mion nel 2003. Adatto a tutte le età e fasi della donna, inclusa la preparazione al parto ed al recupero post parto, è uno strumento che può essere applicato anche nel quotidiano. Respirazioni mirate, movimenti consapevoli del corpo, uso di alcuni accessori come ad esempio il velo, tecniche di meditazione e di rilassamento sono alcune tra le pratiche che vengono utilizzate. Può essere utile a riscoprire il tuo corpo, accoglierlo, risvegliare la tua energia femminile e sessuale, a migliorare la percezione del tuo pavimento pelvico e della zona vaginale, a prendere consapevolezza ed accogliere la tua ciclicità come chiave di accesso al potere di auto riequilibrio, a portare pace tra le tue energie maschili e femminili per accogliere nuove relazioni basate sul rispetto, a portare un senso di benessere generale a livello fisico, emotivo, mentale e spirituale.

Domenica 24 Ottobre : Il Ruolo della Donna nell’universo

Video installazione – Proiezione video: “I volti delle donne”- video concept.

“donne che occupano un ruolo nella società, oggi fanno lavori che prima erano dedicati agli uomini e come si sentono oggi nel farlo, quali le difficoltà e cosa si potrebbe migliorare. Come le donne possono cambiare la visione del ruolo femminile nella società di oggi per ottenere una parità nei diritti, nelle retribuzioni e evolvere l’idea femminile che è ancora attaccata a schemi ormai superati.

Come si sentono oggi e come sono cambiate” Video Anna Greenman.

10-12 presentazione del progetto – Associazione Idilia – Rachele Venturi inserimento e corsi di lingua per donne immigrate. Laboratorio esperienziale autobiografico.

Da febbraio 2020 a giugno 2021 l’Associazione di promozione sociale Tessere Culture ha promosso a Pontassieve (FI) il progetto IDILIA (Incontri per Donne Immigrate di Lingua Italiana ed Alfabetizzazione), realizzando due corsi di italiano L2 (livello pre-A1 e A2-B1) per 25 donne migranti.

Favorendo una migliore padronanza della lingua italiana e fornendo strumenti di conoscenza dei servizi scolastici, sanitari e lavorativi del territorio abbiamo lavorato insieme per accrescere consapevolezza di sé e autostima di ognuna, al fine di acquisire maggiore autonomia personale.

Incontro:

1) presentare questo percorso molto significativo, raccontandone lo svolgimento, le sfide e i risultati raggiunti (circa 30 minuti)

2) realizzare un laboratorio esperienziale aperto al pubblico, per sperimentare insieme alcune tecniche di lavoro della facilitazione linguistica nell’approccio allo spaesamento linguistico.

Questa attività vuole promuovere e mettere a confronto le riflessioni dei partecipanti sulle difficoltà che si incontrano quando ci si avvicina per la prima volta ad una lingua straniera, valorizzando allo stesso tempo le potenzialità e strategie che ognuno di noi mette in atto per muoversi in nuovi contesti linguistici e

culturali. (1 ora 1/2 circa)

• La partecipazione al laboratorio è gratuita.

Conduttrice del laboratorio: dott.ssa Rachele Venturin Presentatrice del progetto: dott.ssa Claudia Rosi

12-13 Progetto AUTODIFESA – Fabio Bonciani

Presentazione progetto e dimostrazione. Come valutare l’ambiente circostante, analisi e classificazione del rischio, gestioni confini personali, posizione di avvertimento e difesa verbale, difesa fisica

Ore 15.30-16.30 Le direzioni della voce

Claudia corso di canto e voce. La voce come mezzo utile all’emancipazione e supporto per lavori di autorità. Evento su prenotazione a pagamento lavoro di gruppo. biglietti https://www.eventbrite.it/e/biglietti-canto-olistico-169931803599

La voce è legata al nostro mondo emotivo, è lo specchio di come ci sentiamo, di come viviamo con noi stessi, con gli altri e con tutto ciò che ci circonda. Ti è mai capitato di sentire che la tua voce non supporta ciò che tu vuoi dire, che ci sono situazioni in cui non riesce ad emergere e che anziché essere un sostegno per te, il suo uso richiede sforzo e fatica? Il lavoro sulla voce è un lavoro che comincia con un’esplorazione profonda di se stessi, per conoscerci meglio e per scoprire lati e potenzialità che non pensavamo di avere. L’obiettivo è quello di creare consapevolezza del proprio strumento vocale attraverso il respiro, il suono, l’ascolto, la direzione, il rapporto con lo spazio e il corpo. E’ un’opportunità per creare un primo contatto con uno strumento che può diventare un grande alleato per la nostra vita.

Ore 17.30- 19.30 Maschile / femminile

Roberta Montesi – counselor e craniosacrale.“ il lavoro ha l’obiettivo di armonizzare le polarità del maschile e femminile che sono dentro di noi. Riconoscere i due aspetti renderà possibile la loro fusion, rendendoci persone piu complete. Evento su prenotazione a pagamento – incontri personalizzati di 30 min. Prenotazione Biglietti su eventbrite. https://www.eventbrite.it/e/biglietti-maschilefemminile-169932070397

Informazioni

Evento organizzato da: FAF - Associazione culturale arti italiane
Ingresso:

Gratuito

Destinatari: Per tutti