Conciliazione: femminile, singolare

Un punto critico nella vita della maggioranza delle donne in Italia è rappresentato dalla conciliazione tra la vita lavorativa e privata. Recenti studi statistici evidenziano che siamo ancora distanti dalla parità di genere nella distribuzione dei ruoli di cura, dove in media le madri lavoratrici dedicano il 22% del proprio tempo alla famiglia, mentre per gli uomini la percentuale scende al 9%. Avendo fatto e continuando a fare della conciliazione uno strumento esclusivamente riservato alle donne si è cristallizzato il pregiudizio per il quale nella nostra società è alle donne che spetta il compito di conciliare tempi, modi e luoghi di vita familiare e di lavoro retribuito fuori casa. Al punto che in moltissimi casi lo sforzo è tale da costringere molte a rinunciare o alla vita familiare e alla maternità o al lavoro, come si è visto chiaramente anche nei mesi scorsi con i dati sui posti di lavoro persi dalle donne e in particolare dalle lavoratrici madri durante la pandemia.
Attraverso i racconti e le testimonianze di altre donne, guidate dalla Dott.ssa Michela Della Porta – Welfare Community Manager, mamma, figlia, moglie, imprenditrice – in questo laboratorio interattivo andiamo alla scoperta dei trucchi e degli strumenti a nostra disposizione per riuscire a dare il giusto ordine agli impegni della nostra vita, senza soccombere sotto il peso delle troppe responsabilità, recuperando fiducia in noi stesse e riscoprendo il valore della condivisione e del saper fare rete.

Informazioni

Evento organizzato da: Spazio CO-STANZA
Informazioni per il pubblico: L'accesso è libero, ma, per motivi di capienza dello spazio, è gradita la prenotazione entro le ore 17.00 di giovedì 21 ottobre. Per info e prenotazioni: info@spaziocostanza.it
Ingresso: Gratuito
Destinatari: Adulti