Il Paliotto Fiorito al Museo di Santa Maria Novella

Visite guidate gratuite con prenotazione obbligatoria. Prenotati qui

Primo turno: 11:00 – 11:40
Secondo turno: 12:00 – 12:40

Il Paliotto fiorito, magnifico tessile realizzato nel Seicento per decorare il fronte dell’altare maggiore della basilica in determinate ricorrenze del calendario liturgico, è esposto nel Museo di Santa Maria Novella.

Affiora dal fondo in seta bianca e blu del paliotto un motivo decorativo a girali e tralci di fiori, al centro del quale è una ghirlanda che racchiude la figura di Dio Padre creatore in volo. Questa sorta di giardino paradisiaco si dispiega come un variopinto pergolato in cui si distinguono nitidamente numerose specie botaniche, fra le quali spiccano i tulipani.

Le fonti consentono di stabilire che l’opera fu commissionata da un mecenate di nome Remigio Fontani alla pittrice Giovanna, identificata con la famosa pittrice e miniatrice Giovanna Garzoni (Ascoli Piceno 1600 – Roma 1670), attiva per la corte medicea negli anni Quaranta del Seicento. L’opera fu esposta per la prima volta sul fronte dell’altare maggiore della basilica nel gennaio 1647.

Caduto in disuso nell’Ottocento, il Paliotto fiorito è rimasto negletto nei depositi dei paramenti dismessi della basilica fino al 2003, quando è stato riscoperto. Nel 2005 l’opera è giunta nei laboratori di restauro dell’Opificio delle Pietre Dure in un pessimo stato di conservazione; le sue condizioni e la particolare tecnica artistica hanno richiesto l’uso di soluzioni sperimentali allungando i tempi dell’intervento, che si è concluso nel 2012. Il restauro, finanziato dall’Opera per Santa Maria Novella, è stato svolto da Elisa Zonta sotto la direzione di Susanna Conti e di Marco Ciatti.

Grazie al restauro l’opera ha riacquistato splendore, rivelandosi un unicum nel suo genere. Il tessile infatti è stato eseguito con una tecnica particolare, punto d’incontro fra il tradizionale ricamo ad applicazione e la pittura: gli elementi vegetali sono realizzati in seta incartata e dipinta e successivamente applicati sul fondo di taffetas, conferendogli l’aspetto di un collage.

Il Paliotto fiorito, opera di proprietà del Fondo Edifici di Culto del Ministero dell’Interno, è stato concesso in comodato nel 2016 al Museo di Santa Maria Novella – Musei Civici Fiorentini per l’esposizione, nell’ambito dell’Accordo per la valorizzazione del Complesso Monumentale di Santa Maria Novella stipulato fra il Fondo e il Comune di Firenze.

Con:

Silvia Colucci, Curatrice del Museo di Santa Maria Novella

Elisa Zonta, Conservazione e Restauro Tessile

Il Club del Punto in Croce di Firenze

 

Crediti

Condizione giuridica dell’opera: proprietà del Fondo Edifici di Culto del Ministero dell’Interno, concessa in comodato al Museo di Santa Maria Novella – Musei Civici Fiorentini

Ente finanziatore del restauro: Opera per Santa Maria Novella onlus

Ente finanziatore dell’intervento di allestimento ed esposizione museale: Comune di Firenze

Restauro eseguito presso i laboratori dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze da Elisa Zonta sotto la direzione di Susanna Conti e di Marco Ciatti

Museo di Santa Maria Novella

Piazza di Santa Maria Novella, 18, 50123 Firenze, FI, Italia

In collaborazione con: